Prima regola della comunicazione: comunicare significa scegliere

La prima regola che vale la pena di seguire quando si progetta una attività di comunicazione è scegliere i contenuti essenziali, eliminando il superfluo e focalizzando l’attenzione sul messaggio principale

Non è facile…. Avere il coraggio di lasciare perdere quello che non è rilevante o non è coerente con il messaggio o con lo strumento che utilizziamo.

Eppure quasi tutti commettiamo l’errore di pretendere che in poco spazio ci sia tutto il contenuto del mondo. Perchè è difficile non pensare che ” dato che ci sono, allora parliamo anche di questo, e di quest’altro, e di quest’altro ancora…. ” . Ma in questo modo si disperde la forza del messaggio e soprattutto si rischia di comunicare poco e trasmettere confusione a chi riceve il nostro contenuto.

Pensaci, le migliori campagne di comunicazione che hai visto sono quelle che si basavano su un solo aspetto del servizio o del prodotto.

60 secondi per parlare di una regola base della comunicazione: “quello che non dico ora non va buttato via”. Ma oggi, adesso, qui ed ora…. è meglio fermarsi e mirare meglio. Comunicare, sia in azienda che nella vita privata, sia verbalmente che in altri modi, è un’arte prima che una scienza….

2017-12-07T17:18:31+00:00